Meteone

Glaciologia 

GlaciologiaIceLa glaciologia (dal latino glacies, "gelo, ghiaccio" e dal greco antico λόγος, logos, "discorso", quindi "studio del ghiaccio") è la scienza che studia i ghiacciai, o più genericamente il ghiaccio e i fenomeni che lo riguardano.

Lo studio della glaciologia riguarda anche aspetti di altre scienze come geofisica, geologia, geografia fisica, geomorfologia, climatologia, meteorologia, idrogeologia, biologia ed ecologia.

A causa dell'impatto che hanno i ghiacciai sull'uomo vi si aggiungono altri campi di studio come la geografia umana e l'antropologia. La presenza di ghiaccio su Marte ed Europa allarga la ricerca glaciologica oltre l'ambito terrestre.

Accenni Storici

L'interesse dell'uomo per la neve, il ghiaccio e i ghiacciai si perde nel tempo, sì che è possibile trovarne riferimenti nelle saghe islandesi e in altri documenti dell'antichità. Senza dubbio fu solo nel secolo XVIII che la glaciologia incomincia a svilupparsi come disciplina. Ciò si deve ai grandi viaggi di esplorazione al polo e anche all'esistenza di una nuova classe altolocata che soleva viaggiare e far le vacanze nelle Alpi. Venne così a svilupparsi un interesse scientifico per la natura del ghiaccio e della neve. Lo sviluppo della glaciologia è, fin dalla sua origine, molto imparentato con quello della geografia glaciale.

GlaciologiaAgassiz- Di grande importanza sono i lavori di colui che è considerato il padre della glaciologia, il patriarca della geografia russa: Michail Lomonosov che a metà del secolo XVIII venne inviato dall'altamirazgo russo in diverse circostanze a realizzare rilevamenti geografici nelle regioni dell'artico siberiano.

Nel 1763 pubblica la sua opera intitolata "Breve Descrizione delle Diverse Traversate nei Mari del Nord" e "Dimostrazione della Possibilità di Arrivare alle Indie Orientali Attraversando l'Oceano Siberiano" dove propone una legge generale dei movimenti del ghiaccio, di cui fornisce una classificazione che è tuttora basilare. 

- Nel 1779 Horace-Bénédict de Saussure pubblica Viaggio nelle Alpi (Voyage dans les Alpes), scala il monte Bianco nel 1787 portando con sé strumenti scientifici per misurarne l'altezza. A continuare il percorso di Lomonosov fu la scuola geografica russa.

Molto tempo dopo si aggiunsero altre importanti ricerche come quelle dello svizzero Ignaz Venetz che nel 1821 convinse Jean de Charpentier sulla possibilità che i massi erratici fossero stati trasportati durante i «climi glaciali».

- Importante è stata la teoria sull'era glaciale di Agassiz pubblicata nel 1840 nel suo studio sui Ghiacciai (Étude sur les glaciers). È anche l'anno in cui Jules Dumont d'Urville raggiunge la Terra. Adelia e James Clark Ross costeggia un'immensa barriera di ghiaccio, il mare di Ross, la GlaciologiaEreGlacialicordigliera antartica e due vulcani: l'Erebus (attivo) e il monte Terror (spento).

- A James Forbes resterà il compito di scoprire il modo in cui scorrono i ghiacciai. Altre ricerche spinsero a contrastare la teoria del ciclo geografico di William Morris Davis con il modello della geografia glaciale.

- La glaciologia propriamente detta nasce ai principi del Secolo XX, specialmente con i lavori di italiani e inglesi ma ebbe risalto solo a partire dalla fine della seconda guerra mondiale, a causa degli sviluppi tecnologici e anche delle attività militari nelle zone polari e nella tundra, che esigevano la conoscenza della geografia del territorio. A Milankovitch toccherà scoprire l'origine astronomica dei periodi glaciali.

Ghiacciai 

GhiacciPolari

Un ghiacciaio, in glaciologia, è una grande massa di ghiaccio delle regioni montane e polari, appartenente alle formazioni nevose perenni, adunata negli avvallamenti, formatasi dalle nevi sotto l'azione del gelo e scorrente lentissimamente verso il basso per gravità.
Si pensa che 20.000 anni fa i ghiacciai ricoprissero circa il 32% delle terre emerse. Sotto questo punto di vista i ghiacciai attuali possono essere visti come il residuo delle precedenti ere glaciali. Attualmente occupano il 10% della superficie terrestre e costituiscono di gran lunga il più grande serbatoio d'acqua dolce sulla Terra.

Tipi di Ghiaccio

Si possono distinguere due tipi di ghiacciaio:

  • Calotte glaciali continentali o regionali (definite anche con il termine norvegese inlandsis);
  • Ghiacciai montani o locali.

GhiacciMontaniI ghiacciai montani a loro volta si possono sommariamente distinguere in:

  • Alpini: formati da un solo bacino collettore (zona di accumulo) e da una sola lingua glaciale;

  • Pirenaici: di forma circolare o semicircolare senza una lingua glaciale evidente;

  • Scandinavi: formati da un solo bacino collettore da cui defluiscono più lingue glaciali sui versanti opposti del rilievo su cui sono posti;

  • Himalayani: formati da due o più bacini collettori che danno luogo a lingue glaciali distinte che confluiscono in una sola lingua generalmente di notevole estensione;

  • Andini: simili a quelli pirenaici e a calotta, ma di estensione e spessori maggiori;

  • Alaskani: derivano dalla confluenza di più lingue glaciali che percorrono valli più o meno parallele e che si saldano fra loro allo sbocco vallivo sino a formare un unico grande corpo glaciale;

  • Patagonici: scendono spesso fino al livello del mare/oceano;

  • Equatoriali: presenti su alcune cime delle Ande equatoriali, in Africa sui monti Kilimangiaro, Kenya e Ruwenzory e in Indonesia sul Puncak Jaya

Ghiacciai Artici e Antartici

Copertura Nevosa e Dati sui Ghiacciai

Mappa Regionale dei Ghiacci

Emisfero Nord  (Copertura Ghiacci e Anomalie)
Bering Sea Chukchi sea East Siberian Sea Laptev Sea Kara Sea Barents Sea Greenland Sea Baffin/Newfoundland Seas St. Lawrence Hudson bay Beaufort Sea Arctic Basin Sea of Okhotsk Canadian Archipelago Hudson Bay
Seleziona una regione dalla cartina sinistra o dalla lista qui sotto:
Arctic Basin Laptev Sea
Bering Sea East Siberian Sea
St. Lawrence Chukchi Sea
Baffin/Newfoundland Bay Beaufort Sea
Greenland Sea Canadian Archipelago
Barents Sea Hudson Bay
Kara Sea Sea of Okhotsk
 
 

 

Ultimo bollettino

Mercoledì 15 Novembre 2017 - 18:31

Ancora 48 ore di piogge e temporali al Centro-Sud!

Ancora temporali e rovesci sulle regioni centro-meridionali. La lunga fase di maltempo vedrà ancora 48H di piogge abbondanti sulle regioni... Leggi tutto

Allerte Italia

Ass. "Meteo One"
P.Iva 08066860720
Via Macchiavelli, 112
Altamura (BA) 70022 
info@meteone.it

Seguici su:

   icogoogleplus

Nota - Il Sito fa uso di cookie - I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.