Meteone
articoCi siamo: la stagione fredda è ormai partita e l'Artico ha cominciato a crescere a ritmo sostenuto, pur mantendosi su livello davvero bassi per il periodo, partendo da una situazione di forte deficit il recupero sulla media trentennale è più che mai arduo. Vediamo come è andato il primo mese della stagione fredda...
 
Per Ottobre 2015 l'Artico ha fatto segnare un estensione media di 7 milioni 720mila km^2, collezionando la sesta estensione più bassa di sempre da quando si effettuano le rilevazioni satellitari: 1.19milioni di km^2 al di sotto della media storica di riferimento e 950mila km^2 al di sopra del record negativo appartenente all'annus horribilis 2007.
 
Va detto che nell'ultimo mese c'è stato un discreto recupero, che ha portato l'artico a superare alcune annate tragiche, così recuperando un pò di terreno, come possiamo apprezzare dai seguenti grafici:
seaice.recent.arctic.ottobre2015
Figure2ottobre2015 1
Per quanto riguarda il singolo mese di Ottobre, comparato con i suoi simili degli scorsi anni, il seguente grafico ci mostra come nella "negatività", ci siano comunque degli elementi positivi, essendo l'ottobre 2015 lontano dalle annate record. Ma il contesto rimane negativo, infatti anche questo mese, seppur in forma minore, contribuisce a determinare un trend di decrescita del ghiaccio pari al 6,9% per decennio.
seaice.recent.arctic.ottobre15
Nell'ultimo grafico su mappa invece, ci viene mostrato più semplicemente la disposizione geografica dei ghiacci Polari nel corso del mese di Ottobre. Appaiono evidenti quali siano le zone di crisi: l'ormai perenne zona di deficit al largo delle Svalbard e in prossimità dello stretto di Bering:
Figure2ottobre2015 2
Concludiamo, ribadendo, che siamo in regime di Nino, tra i più forti della storia, che generalmente tendono a non favorire un forte vortice polare, rendendolo debole e molto propenso a scendere alle medie latitudini, invadendo Stati Uniti, Europa e Russia, lasciando così scopera la sede polare agli attacchi dell' Alta pressione. Monitoreremo quanto l'Enso Positivo (il nome scientifico del Nino) influirà sul Polo Nord e sulla sua circolazione. Vi consigliamo di leggere il prossimo articolo si previsioni stagionale "Lungo Termine", curato dal nostro esperto Daniele Chierico...
 
 
 
 
Discussione Utenti
Non ci sono messaggi in questo articolo

Ultimo bollettino

Sabato 25 Novembre 2017 - 17:02

Irruzione Artica: neve in Appennino, dove?

Proprio in queste ore sull'Italia sta giungendo aria più fredda di matrice Artica. Nelle prossime ore drastico calo della quota... Leggi tutto

Allerte Italia

AllerteItaliaBASE

Ass. "Meteo One"
P.Iva 08066860720
Via Macchiavelli, 112
Altamura (BA) 70022 
info@meteone.it

Seguici su:

   icogoogleplus

Nota - Il Sito fa uso di cookie - I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.