Meteone
milkywayPiccolaBentrovati con il nostro appuntamente astronomico mensile. Il mese di Marzo 2016 presenta eventi celesti molto interessanti, purtroppo non visibili dall'Italia: in Indonesia e Micronesia ci sarà un'eclissi totale di Sole il giorno 9 Marzo e in Asia, Australia, Pacifico, Americhe un'eclissi penombrale di Luna il giorno 23. Qui dall'Italia ci dobbiamo "accontantare" di eventi meno spettacolari, ma sempre belli da osservare.
 
Siete curiosi di sapere cosa ci riserva il cielo di questo mese? Buona lettura e cieli sereni! 

Mese di Marzo

Eventi principali da ricordare in questo mese: congiunzioni multiple tra Luna, Marte, Saturno e la stella Antares i giorni 1 e 2 marzo e 29 e 30 marzo, Giove alla migliore visibilità dell'anno, equinozio primaverile il 20 marzo, passaggio da ora solare a ora legale il 27 marzo, 5 fasi lunari.

Carte del Cielo 

Diamo uno sguardo d'insieme al cielo notturno di questo mese.
 
Carta del cielo del 1° marzo alle ore 23 ad una latitudine italiana media di 42°N.
01mar
Carta del cielo del 15 marzo alle ore 23 ad una latitudine italiana media di 42°N.
15mar
*Nelle mappe del cielo, non sono segnati i pianeti del sistema solare e la Luna.

Costellazioni e stelle (zenit, nord, ovest, sud, est)

- Il cielo di Marzo è caratterizzato vicino allo zenit  dalle costellazioni del Leone minore, Lince e Orsa Maggiore, accompagnate dalle costellazioni zodiacali delCancro e del Leone in cui ritroviamo un bellissimo terzetto di galassie noto come Tripletto del Leone, la cui immagine è di seguito riportata. Queste galassie distano circa 35 milioni di anni luce dalla Terra e sono visibili solo con l'ausilio di uno strumento ottico di grandi dimensioni.
tripletto-leone
- Verso l'orizzonte Nord, presenta vicino all'orizzonte la costellazione di Cefeo, accompagnata a sinistra da Cassiopea e a destra dal Dragone. Più in alto ritroviamo la costellazione dell'Orsa Minore.
 
- Ad Ovest si osservano le costellazioni prossime a tramontare: l'Auriga e le costellazioni zodiacali del Toro e dei Gemelli. Verso SO, la costellazione di Orione e l'asterismo del triangolo invernale con le brillanti stelle Sirio, Procione e Betelgeuse, tendono ad essere sempre più bassi all'orizzonte.
 
- L'orizzonte Sud risulta povero di costellazioni ben visibili; in questa direzione possiamo scorgere l'Idra e il Corvo. In direzione SE, inizia a risplendere una delle  tipiche costellazioni primaverili, la Vergine, con la sua luminosa stella Spica, protagonista di molte congiunzioni con la Luna.
 
- Il cielo ad Est è dominato dalle nuove costellazioni primaverili del Bootes, con la luminosa stella Arturo, la Corona Boreale, ed Ercole, in cui ritroviamo un oggetto molto importante del profondo cielo che porta il suo stesso nome, l'ammasso globularedi Ercole e catalogato come M13. In questa direzione possiamo osservare l'asterismo caratteristico del periodo, il triangolo di primavera, formato dalle stelle Spica della Vergine, Arturo del Bootes e Denebola del Leone.
triangolo-primavera

Eventi celesti del mese

Di seguito, sono elencati giorno per giorno gli eventi astronomici (osservabili ad occhio nudo) più interessanti nel mese tra cui congiunzioni, eclissi, attività degli sciami meteorici, passaggi di ora solare/legale, posizioni astronomiche particolari.
 

1 Marzo

La Luna e il pianeta Marte sono in congiunzione; il momento di maggiore visibilità della congiunzione è alle ore 01:04 quando la loro separazione è di 4,1° NE:

2 Marzo

  • La Luna è all'ultimo quarto alle ore 00:12. In questo giorno la Luna di vede meglio prima dell'alba.
  • La Luna e la stella Antares sono in congiunzione; il momento di maggiore visibilità della congiunzione è alle ore 02:26 quando la loro separazione è di 10,0° NNE.
  • La Luna e il pianeta Saturno sono in congiunzione; il momento di maggiore visibilità della congiunzione è alle ore 05:58 quando la loro separazione è di 2,9° NNO.

3 Marzo

Nessun evento.

4 Marzo

Nessun evento.

5 Marzo

La Luna e il pianeta Plutone sono in congiunzione; il momento di maggiore visibilità della congiunzione è alle ore 04:27 quando la loro separazione è di 6,8° ENE.

6 Marzo

Lo sciame meteorico delle Pi Virginidi raggiunge la massima attività prima dell'alba.

7 Marzo

Nessun evento.

8 Marzo

  • Il pianeta Saturno è circa alla sua migliore visibilità mattutina; è brillante (m=0,5) e visibile ad occhio nudo.
  • Il paineta Giove raggiunge la sua massima luminosità; è molto brillante (m=-2,5) e risulta un oggetto prominente del cielo notturno e crepuscolare.
  • Il pianeta Giove è alla sua minima distanza di 663,53 milioni di km dalla Terra.

9 Marzo

  • Il pianeta Giove è in  opposizione con il Sole alle ore 01:02 e quindi alla sua massima visibilità dell'anno.
  • La Luna nuova si verifica alle ore 02:55. In questo giorno la Luna si trova tra Sole e Terra e quindi non è visibile.
  • La Luna si trova nel nodo discendente della sua orbita alle ore 07:18.

10 Marzo

  • La Luna è alla sua minima distanza di 359491 km dalla Terra alle ore 07:57 (perigeo).
  • La Luna e il pianeta Urano sono in congiunzione; il momento di maggiore visibilità della congiunzione è alle ore 19:52 quando la loro separazione è di 5,5° SO.

11 Marzo

 
Nessun evento.
 

12 Marzo

 
Nessun evento.
 

13 Marzo

La Luna e l'ammasso aperto delle Pleiadi  sono in congiunzione; il momento di maggiore visibilità della congiunzione è alle ore 19:22 quando la loro separazione è di 9,6° S.

14 Marzo

La Luna e la stella Aldebaran sono in congiunzione; il momento di maggiore visibilità della congiunzione è alle ore 19:02 quando la loro separazione è di 2,2° E.

15 Marzo

La Luna è al primo quarto alle ore 18:03.

16 Marzo

Nessun evento.

17 Marzo

Nessun evento.

18 Marzo

Il pianeta Mercurio è alla sua massima distanza di 203,62 milioni di km dalla Terra.


19 Marzo

  • La Luna e l'ammasso aperto del Presepe sono in congiunzione; il momento di maggiore visibilità della congiunzione è alle ore 02:27 quando la loro separazione è di 5,8° S.
  • Lo sciame meteorico delle Eta Virginidi raggiunge la massima attività prima dell'alba.

20 Marzo

  • L'equinozio di primavera avviene alle pre 05:31. Il questo giorno il Sole attraversa l'equatore celeste e il dì e la notte hanno la stessa durata.
  • La Luna e la stella Regolo sono in congiunzione; il momento di maggiore visibilità della congiunzione è alle ore 19:01 quando la loro separazione è di 2,9° S.
  • Il pianeta Venere è alla sua massima distanza di 108,94 milioni di km dal Sole.

 

21 Marzo

  • Lo sciame meteorico delle Theta Virginidi raggiunge la massima attività prima dell'alba.
  • Lo sciame meteorico delle Beta Leonidi raggiunge la massima attività prima dell'alba.

22 Marzo

 
  • La Luna e il pianeta Giove sono in congiunzione; il momento di maggiore visibilità della congiunzione è alle ore 05:13 quando la loro separazione è di 2,7° SSO.
  • La Luna si trova nel nodo ascendente della sua orbita alle ore 14:02.
 

23 Marzo

  • La Luna piena si verifica alle ore 13:02. In questo giorno la Terra si trova tra Luna e Sole e la Luna è visibile per tutta la notte.
  • Il pianeta Mercurio è in congiunzione superiore (dietro a Sole) alle ore 20:59 e quindi non è visibile. Mercurio è a 1,3° SSE del Sole.

24 Marzo

Nessun evento.


25 Marzo

  • La Luna e la stella Spica sono in congiunzione; il momento di maggiore visibilità della congiunzione è alle ore 03:38 quando la Luna è a 4,3° N di Spica.
  • Il pianeta Saturno è stazionario alle ore 12:59 e successivamente inizia il suo moto retrogrado; risulta essere brillante (m=0,4) e visibile ad occhio nudo.
  • La Luna è alla sua massima distanza di 406151 km dalla Terra alle ore 15:20 (apogeo).

26 Marzo

Nessun evento.

27 Marzo

 
Nessun evento.
 

28 Marzo

 
Nessun evento.
 

29 Marzo

 
  • La Luna e il pianeta Marte sono in congiunzione; il momento di maggiore visibilità della congiunzione è alle ore 01:01 quando la loro separazione è di 4,2° NE.
  • La Luna e la stella Antares sono in congiunzione; il momento di maggiore visibilità della congiunzione è alle ore 01:34 quando la loro separazione è di 9,1° N.

30 Marzo

La Luna e il pianeta Saturno sono in congiunzione; il momento di maggiore visibilità della congiunzione è alle ore 01:35 quando la loro separazione è di 5,7° ENE.


31 Marzo

 
La Luna è all'ultimo quarto alle ore 17:18. In questo giorno la Luna di vede meglio prima dell'alba.
Nelle seguenti immagini vi riportiamo le simulazioni delle congiunzioni di questo mese.

cielo2marzoLunaGiove22marzocielo29marzocielo30marzo

Orari Sole e Luna

*Sole
 
  sorge tramonta culmina
1 marzo 06 : 44 18 : 00 12 : 22
5 marzo 06 : 38 18 : 05 12 : 21
10 marzo 06 : 29 18 : 11 12 : 20
15 marzo 06 : 21 18 : 16 12 : 18
20 marzo 06 : 12 18 : 22 12 : 17
25 marzo 06 : 04 18 : 28 12 : 15
 
*Luna
 
ultimo quarto
ultimo quarto
02 marzo 2016 00 : 11
novilunio
novilunio
9 marzo 2016 02 : 55
primo quarto
primo quarto
15 marzo 2016 18 : 03
plenilunio
plenilunio
23 marzo 2016 13 : 01
ultimo quarto
ultimo quarto
31 marzo 2016 17:17 

Pianeti in Marzo

Mercurio

 Mese negativo per l'osservazione di questo pianeta. Quasi impossibile da scorgere tra le luci dell'alba i primi giorni del mese, il giorno 23 è in congiunzione con il Sole; si può tentare la sua osservazione a fine mese tra le luci del crepuscolo.

Venere

 Venere continua il suo lento avvicinarsi al Sole, con una progressiva diminuzione dell'intervallo di osservazione prima dell'alba.

Marte

 Il pianeta rosso rimane ancora visibile per tutta la seconda parte della notte e fino all'alba, tra le costellazioni della Bilancia e dello Scorpione. In questo mese è protagonista di belle congiunzioni con la Luna.

Giove

Questo è il periodo migliore per l'osservazione del gigante gassoso. Tra l'8 e il 9 marzo raggiunge la sua massima luminosità, il massimo diametro apparente e il perigeo e risulta quindi osservabile già in prima serata nella costellazione del Leone, in direzione E dopo il tramonto, a S nelle ore centrali della notte e a O fino all'alba.

Saturno

 Il pianeta con gli anelli è osservabile nella seconda metà della notte e fino all'alba nella costellazione dell'Ofiuco. In questo mese è coinvolto in belle congiunzioni con la Luna.

Urano

 Situato nella costellazione dei Pesci, Urano diventa sempre più sfuggente essendo ormai basso sull'orizzonte. Consigliamo l'utilizzo di un telescopio per chi vuole tentare la sua osservazione.

Nettuno

 Situato nella costellazione dell'Acquario, Nettuno ha ancora una distanza angolare dal Sole che non permette la sua osservazione

Meteore

 Come per febbraio, anche marzo è un mese povero di sciami meteorici importanti. Tuttavia segnaliamo degli sciami meteorici minori che hanno radianti molto vicini tra loro, tra le costellazioni della Vergine e del Leone, e che negli anni passati hanno generato spettacolari bolidi. Vengono catalogati come sistema complesso di radianti delle virginidi.
 
- PI VIRGINIDI dette anche Virginidi di febbraio/marzo. L'attività maggiore si registra nei giorni 5 e 6 marzo e quest'anno il periodo risulta anche molto favorevole essendo prossimo al novilunio.
 
- ETA VIRGINIDI hanno massima attività la notte tra 18 e 19 marzo, anche se quest'anno il periodo non è molto favorevole all'osservazione a causa del disturbo della Luna e quindi visibili solo nelle ore che precedono l'alba.
 
- THETA VIRGINIDI dette anche Virginidi Sud. Hanno attività massima la notte tra 20 e 21 marzo, ma risultano difficilente visibili a causa del disturbo della Luna e quindi visibili solo nelle ore che precedono l'alba.
 
 - BETA LEONIDI hanno massima attività la notte tra 20 e 21 marzo , visibili solo nelle ore che precedono l'alba.

Comete

-C/2013 US10 CATALINA resta ancora circumpolare anche se la sua magnitudine diminuisce sempre più, dato il suo definitivo allontanamento. Possiamo osservarla ancora con l'aiuto di un telescopio tra le costellazioni della Giraffa e di Perseo, nelle prime ore di buio.

L'immagine è una simulazione del cielo del 15 marzo alle ore 23:00 in direzione NO.catalina15marzo 

C/2014 S2 PANSTARRS è anch'essa circumpolare e quindi visibile tutta la notte. Si muove tra le costellazioni dell'Orsa Minore e dell'Orsa Maggiore, passando attraverso il Dragone, anche se risulta un oggetto debole da osservare e per farlo si consiglia l'utilizzo di un telescopio.

L'immagine è una simulazione del cielo del 15 marzo alle ore 23:00 in direzione N.

panstarrs15marzo

-C/2013 X1 PANSTARRS ormai non è più visibile nel cielo notturno avendo una distanza angolare dal Sole che non consente la sua osservazione.

Curiosità: la data di Pasqua cristiana

Vi siete mai chiesti perchè ogni anno cambia la data del giorno della Pasqua cristiana?

Vi starete domandando perchè introduciamo questo argomento in una rubrica di astronomia. La spiegazione è molto semplice: la scelta di questa data è strettamente collegata alle fasi lunari; più precisamente la data della Pasqua cristiana cade la domenica successiva al primo plenilunio di primavera.

Questa regola fu stabilita dal Concilio di Nicea e si basa sul calendario gregoriano, che all'epoca fissava come data dell'equinozio di primavera il 21 Marzo, anche se oggi sappiamo che l'equinozio di primavera è un momento ben preciso e può anche avvenire il 20 Marzo (come per questo anno in corso).

Di conseguenza, la Pasqua cristiana si troverà sempre nell'intervallo temporale compreso tra il 22 Marzo e il 25 Aprile: se il plenilunio si verifica il giorno 21 Marzo e tale giorno è sabato allora la Pasqua sarà il giorno successivo 22 Marzo; se il plenilunio si verifica il giorno 20 Marzo allora la Pasqua dovrà aspettare il plenilunio successivo, che cadrà dopo 29 giorni, ovvero il 18 Aprile. Se quest'ultimo giorno cade di domenica allora la Pasqua sarà la domenica successiva, 25 Aprile.

** Gli orari sono riferiti all'orario solare (UTC + 1) fino al giorno 26 Marzo e all'orario legale (UTC + 2) dal giorno 27 Marzo; inoltre, sono calcolati per la latitudine media italiana (Roma 12°29' Est – 41°53' Nord).
 
** Si ringrazia l'astrofotografo Rolando Ligustri per averci concesso l'utilizzo delle sue foto astronomiche.
 
** Fonte dati su sciami meteorici: www.meteore.uai.it
 
 
 
Discussione Utenti
Non ci sono messaggi in questo articolo

Ultimo bollettino

Mercoledì 27 Giugno 2018 - 12:13

Bollettino meteo | Ancora instabilità e clima fresco fino a Venerdì...

Correnti fresche da est e la presenza di un minimo depressionario sul Sud Italia e Grecia, non permette al tempo... Leggi tutto

Allerte Italia

AllerteItaliaBASE

Ass. "Meteo One"
P.Iva 08066860720
Via Macchiavelli, 112
Altamura (BA) 70022 
info@meteone.it

Seguici su:

   icogoogleplus

Nota - Il Sito fa uso di cookie - I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.