Meteone
 

Secondo l'Istituto di Scienze dell'Atmosfera e del Clima, l'estate di quest'anno ha registrato temperature mediamente sopra la media ma è stata anche molto piovosa.

Una stagione un po' più calda del normale ma anche molto piovosa. Ecco in breve la descrizione dell'estate 2018 appena conclusa grazie ai dati pubblicati dall'Istituto di Scienze dell'Atmosfera e del Clima che confronta i dati raccolti con la media trentennale che va dal 1971 al 2000.
 
I DATI Dal punto di vista termico, l'anomalia positiva maggiore è stata registrata sul versante adriatico della Puglia meridionale (tra +1.5 e +2.5 gradi) mentre sul resto della regione e sulla Basilicata l'anomalia è stata più contenuta (tra 0.5 e 1.5 gradi). Per quanto riguarda le precipitazioni, l'area più piovosa è stata quella ionica (anomalie tra +100% / +150%), altrove valori meno pronunciati ma comunque positivi (anomalie comprese fra +10 e +50%)
 
A livello nazionale l'estate 2018 è risultata la quinta stagione più calda dal 1800. Per quanto riguarda le piogge, invece, le precipitazioni registrate sono state superiori del 63% rispetto alla media. 
 
 
anomalie estate 2018
 
Bisogna però notare come il numero di stazioni attive prese in considerazione dal Cnr per l'elaborazione dei dati non sia altissimo con alcune zone "scoperte" sulle nostre regioni.
 
 
 
database T
 
 
© Riproduzione riservata
 
 
 
 
Discussione Utenti
Non ci sono messaggi in questo articolo

Ultimo bollettino

Venerdì 05 Ottobre 2018 - 08:20

Bollettino meteo | MCS sullo Ionio, forte maltempo con piogge e temporali: allerta sul settore ionico

Dalla notte un intenso sistema temporalesco si è sviluppato sull'alto Ionio e sta colpendo a ripetizione il sud peninsulare. Piogge... Leggi tutto

Allerte

noallerta2

Ass. "Meteo One"
P.Iva 08066860720
Via Macchiavelli, 112
Altamura (BA) 70022 
info@meteone.it

Seguici su:

   icogoogleplus

Nota - Il Sito fa uso di cookie - I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.