Meteone
 

Mattinata mite e soleggiata, poi da stasera un'ondata di freddo invenstirà il sud e le nostre regioni: temperature in crollo, forti venti settentrionali e anche neve a quote collinari.

SITUAZIONE L'area di alta pressione che fino ad oggi ha protetto l'Italia si sta rapidamente indebolendo a causa dell'azione di una saccatura artica che dall'Europa settentrionale spinge verso il Mediterraneo e i Balcani.
 
Tale struttura depressionaria è accompagnata da aria decisamente fredda di estrazione artico-marittina che nelle prossime ore si riverserà anche sull'Italia determinando un rapido peggioramento del tempo e un brusco calo delle temperature.
 
L'ondata di freddo al sud e su Puglia e Basilicata inizierà quindi da stasera quando passeremo in pochissime ore da un clima di stampo primaverile a uno di fatto invernale col ritorno di freddo, piogge e anche neve a quote collinari.
  
bol4gfeb
 
 
DALLA PRIMAVERA ALL'INVERNO La giornata di oggi sarà quindi letteralmente spaccata in due: una prima parte (mattina-pomeriggio) prevalentemente soleggiata e soprattutto molto mite con temperature sopra la media e massime vicine ai 20 gradi soprattutto sulla Puglia adriatica. A spingere ancora più in alto la colonnina di mercurio  saranno anche i forti venti di libeccio con raffiche finora 60-70 km/h.
 
La situazione cambierà radicalmente a partire dal tardo pomeriggio-sera quando avremo un rapido aumento della nuvolosità con rovesci e anche locali temporali in estensione dai settori più settentrionali a quelli meridionali in nottata. 
 
Il peggioramento sarà accompagnato da un brusco calo delle temperature (anche 8-10 gradi rispetto agli ultimi giorni) che passeranno da valori decisamente sopra la media a valori anche sotto. Sempre in serata entreranno forti venti di tramontana/maestrale con raffiche di burrasca fino a 60-70 km/h e rischio mareggiate sulle coste adriatiche esposte.
 
bol4feb2
 
NEVE L'ondata di freddo riporterà anche la neve al sud a quote collinari. Nel pomeriggio i primi fiocchi potranno cadere a quote ancora elevate sull'appennino meridionale (oltre i 1300 metri) ma verso sera l'entrata dell'aria fredda determinerà un brusco calo della quota neve fino a 6/700 metri in nottata. Su coste e pianure e in generale a quote più basse possibile i grandine e/o graupel in caso di forti rovesci.
 
 
 
 
 
 
© Riproduzione riservata
 
Discussione Utenti
Non ci sono messaggi in questo articolo

Allerte

allertameteo

Ass. "Meteo One"
P.Iva 08066860720
Via Macchiavelli, 112
Altamura (BA) 70022 
info@meteone.it

Seguici su:

   icogoogleplus

Nota - Il Sito fa uso di cookie - I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.