Meteone
 

Continua l'ondata di maltempo: neve abbondante sull'appennino e fiocchi fino in media collina. Temperature in ulteriore calo da stasera.

SITUAZIONE Una vasta saccatura che va dalla Scandinavia al nord Africa sta pilotando aria fredda di origine artico-marittima verso il Mediterraneo e in particolare verso l'Italia dove ha dato vita a un'area depressionaria, foriera di maltempo soprattutto al centro-sud.
 
Dalle prime ore di oggi, in particolare, un profondo minimo depressionario (fino a 996hpa) sta traslando dal basso Tirreno al mar Ionio causando un intenso peggioramento proprio tra Calabria, Basilicata e Puglia con piogge diffuse e intense e neve che potrà cadere fino a quote collinari.
 
Su Puglia e Basilicata sarà quindi una giornata spiccatamente instabile o a tratti perturbata con temperatue in calo e venti sostenuti dai quadranti settentrionali.
 
L'ondata di maltempo continua: fino a venerdì piogge e freddo
 
 
bol10gen
Lo scatto satellitare del Mediterraneo mostra la perturbazione che sta colpendo il centro-sud
 
 
PROSSIME ORE Prima parte di giornata perturbata sui settori centro-meridionali, con piogge diffuse e anche intense soprattutto sui settori ionici. La neve potrà cadere a quote di media collina: 4/500 metri Basilicata centro-settentrionale e  Puglia centrale, 5/600 metri su materano ionico, massiccio del Pollino e lagronegrese. Abbondante la neve sull'appennino lucano. Sui settori settentrionali (foggiano, melfese, bat) tempo variabile con isolati rovesci e neve possibile fino a 3/400 metri.
 
Come anticipato ieri, la traiettoria del minimo depressionario era il grande elemento di incertezza. Il fronte sta transitando più basso del previsto, arrecando fenomeni più intensi sull'area ionica e interessando di meno i settori centrali pugliesi. Anche la quota neve ne ha risentito rimanendo sopra i 500 metri.
 
Dal pomeriggio si attenuano gradualmente fenomeni sui settori-centromeridionali mentre aumenterà l'instabilità sul foggiano dove saranno possibili rovesci irregolari ma localmente intensi con quota neve in calo vicina alla pianura (2/300 metri). Forti sul Gargano nella notte. I rovesci raggiungeranno poi anche la Puglia centrale in serata.
 
FREDDO Le temperature risulteranno in ulteriore lieve calo su entrambe le regioni con valori sotto la media stagionale. Le massime difficilmente supereranno la soglia psicologica dei 9 gradi anche su pianure e coste, le minime saranno molto basse e diffusamente vicine allo zero o negative su rilievi e zone interne. I venti saranno sostenuti di tramontana/maestrale con raffiche fino a 50-60 km/ sulle coste del basso Adriatico.
 
MAPPE Le previsioni per oggi e domani
 
 
 
 
 
© Riproduzione riservata
 
Discussione Utenti
Non ci sono messaggi in questo articolo

Allerte

noallertameteo-07

Ass. "Meteo One"
P.Iva 08066860720
Via Macchiavelli, 112
Altamura (BA) 70022 
info@meteone.it

Seguici su:

   icogoogleplus

Nota - Il Sito fa uso di cookie - I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.