Meteone
 

Tra il weekend dell'Immacolata e metà dicembre potrebbe aprirsi una fase molto dinamica e instabile per l'Italia e anche per le nostre regioni.

Perturbazioni e impulsi freddi a ripetizione sull'Italia. È questa l'evoluzione più probabile sul Mediterraneo prospettata dai maggiori modelli matematici per il periodo che va dal weekend dell'Immacolata a metà dicembre.
 
EVOLUZIONE Nei prossimi giorni, infatti, un profondo e vasto vortice depressionario si instaurerà tra penisola scandinava e Gran Bretagna e da qui condizionerà pesantemente il tempo su tutta l'Europa, Italia compresa per almeno 7 o forse anche 10 giorni. La struttura depressionaria sarà infatti capace di pilotare diverse perturbazioni e impulsi freddi verso il Mediterraneo centrale.
 
Per l'italia, e anche per i nostri regioni, si aprirà una fase molto dinamica caratterizzata dal continuo passaggio di perturbazioni e a tratti anche il ritorno del freddo. Un'instabilità che potrebbe caratterizzare tutta la prima metà di dicembre.
 
 
analisi7dic2
 
 
 
WEEKEND DELL'IMMACOLATA Il primo assaggio lo avremmo già nell'imminente fine settimana con l'arrivo di una perturbazione di origine nord-atlantica seguita da aria molto fredda di origine artica: si tratterà di un'irruzione molto veloce che porterà piogge sparse nella giornata di sabato, vento, molto freddo e qualche fiocco a bassa quota tra la notte di sabato e domenica. Maggiori precipitazioni sono attese sui versanti tirrenici lucani con neve  quote medie.
 
NUOVA SETTIMANA Un nuovo peggioramento è poi atteso da lunedì quando un'altra perturbazione di origine nord-atlantica arriverà dalla Francia andando probabilmente a creare un nuovo minimo depressionario sul Mediterraneo centro occidentale: in questa fase avremo maltempo, anche intenso, sui settori tirrenici mentre sul resto di Puglia e Basilicata avremo piogge a carattere più sparso e regolare. Le temperature subiranno un generale aumento con neve relegata a quote medio-alte
 
META MESE Questa situazione di tempo spiccatamente instabile a tratti perturbato continuerà per gran parte della nuova settimana. Poi nel prossimo weekend è probabile l'arrivo di un'ulteriore perturbazione seguita da aria più fredda di origine artica capace di rinnovare condizioni di maltempo con quota neve nuovamente in calo.
 
 
 
analisi7dic
Discussione Utenti
Non ci sono messaggi in questo articolo

Ultimo bollettino

Domenica 17 Dicembre 2017 - 09:03

Aria fredda verso il sud: rovesci sparsi e temperature in calo

Torna l'inverno sulle nostre regioni: da oggi avremo a che fare con venti dai quadranti settentrionali, freddo, tempo instabile e... Leggi tutto

Allerte

nessunaallertameteo

Ass. "Meteo One"
P.Iva 08066860720
Via Macchiavelli, 112
Altamura (BA) 70022 
info@meteone.it

Seguici su:

   icogoogleplus

Nota - Il Sito fa uso di cookie - I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.