Meteone

Da domenica sera una perturbazione nord-atlantica porterà piogge ma soprattutto forti venti da nord e un sensibile calo delle temperature.

analisi19ott1EVOLUZIONE Nei prossimi giorni correnti più fresche e instabili atlantiche riusciranno a penetrare nel Mediterraneo provocando il disfacimento del vasto campo anticiclonico che sta dominando sull'Europa centrale. Nel "Mare Nostrum" arriveranno almeno un paio di perturbazioni, entrambe di origine nord-atlantica: la prima avrà come target Tunisia e isole maggiori, la seconda, la più incisiva, l'Italia e in particolare il centro-sud.
 
Questa dinamica porrà quindi fine alla cosiddetta "ottobrata", ovvero il periodo che si protraeva da almeno 10 giorni, caratterizzato dalla permanenza dell'alta pressione sul Mediterraneo con clima mite e assenza di piogge.
 
La seconda perturbazione, in particolare, arriverà sull'Italia nella giornata di domenica colpendo il sud e le nostre regioni tra sera e notte. Si andrà a generare un vortice depressionario in rapido scivolamento lungo l'Adriatico verso mar Ionio e Grecia che farà affluire aria più fredda in quota sull'Italia.
 
NEBBIE E CLIMA MITE Tra venerdì e sabato il tempo si confermerà sulla falsariga degli ultimi giorni: stabilità, cieli poco nuvolosi, nubi basse o nebbie nelle notturne e all'alba e temperature sopra la media con massime comprese fra 20 e 24 gradi. Solo di sera il cliam risulterà più fresco. Faranno eccezioni soltanto possibili isolati piovaschi sulla Puglia meridionale nella giornata di venerdì.
→ GUARDA le previsioni giorno per giorno
analisi19ottobre2LA SVOLTA Il tempo sulle nostre regioni cambierà radicalmente soltanto a partire da domenica: nella prima parte della giornata avremo ancora sole e temperature addirittura in provvisorio aumento a causa del richiamo mite pre-frontale (punte fino a 26/27 gradi specie sul tavoliere). Tra sera e notte arriverà il fronte freddo che porterà piogge e rovesci sparsi prima sul foggiano, poi sulla Puglia centrale e Basilicata e in tarda nottata anche sul Salento.
 
Si tratterà di un passaggio piuttosto veloce che non porterà precipitazioni estese e diffuse ma fenomeni a carattere sparso e solo localmente intensi. Ma il fronte freddo determinerà la rotazione dei venti a tramontana e un sensibile calo termico.
 
LUNEDÌ/MARTEDÌ Il tempo resterà perturbato anche all'inizio della nuova settimana con piogge, venti sostenuti dai quadranti settentrionali e temperature finalmente consone al periodo che risulteranno inferiori anche di 6-7 gradi rispetto ai valori degli ultimi giorni.
 
Discussione Utenti
Non ci sono messaggi in questo articolo

Ultimo Bollettino

BOLLETTINO METEO | Maltempo con forti temporali e piogge abbondanti: rischio fenomeni violenti

Un'intensa perturbazione ha raggiunto l'Italia e in queste ore colpirà pesantemente il sud e anche Puglia e Basilicata. Possibili anche fenomeni violenti con grandinate, colpi di vento e piogge abbondanti.  

Allerte

allertameteo

Ass. "Meteo One"
P.Iva 08066860720
Via Macchiavelli, 112
Altamura (BA) 70022 
info@meteone.it

Seguici su:

   icogoogleplus

Nota - Il Sito fa uso di cookie - I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.