Meteone
 

La perturbazione interesserà in maniera marginale il sud: sabato la giornata più calda. Pochi i temporali.

EVOLUZIONE Nel corso del fine settimana una perturbazione di origine atlantica proveniente dalla Francia attraverserà rapidamente l'Italia accompagnata da aria decisamente più fresca e instabile che determinerà un deciso peggioramento del tempo sul nostro Paese. L'anticiclone africano, invece, batterà gradualmente in ritirata.
 
Tuttavia la perturbazione investirà soprattutto centro e nord Italia con temporali anche violenti, mentre interesserà solo in maniera marginale il sud e le nostre regioni dove comunque riuscirà a porre fine all'intensa ondata di caldo degli ultimi giorni.
 
Su Puglia e Basilicata sarà quindi un weekend ancora decisamente molto caldo e soleggiato ma con temperature destinate a calare, in particolare da lunedì, anche se con poche precipitazioni.
 
 
weekend26lug
 
 
 
SABATO Sarà probabilmente la giornata più calda di questa fase con temperature in ulteriore aumento e diversi gradi sopra la media stagionale: le massime saranno diffusamente comprse fra 32 e 35 gradi ma con punte fino a 38-39 gradi nell'entroterra, in particolare tra tavoliere e melfese. Il caldo sarà torrido nelle zone più interne, ma afoso lungo i litorali e soprattutto sul Salento.
 
I venti dai quadranti meridionali si rafforzeranno gradualmente su entrambe le regioni mentre il tempo sarà soleggiato con locali addensamenti sui rilievi centrali nelle ore centrali della giornata: non sono esclusi veloci acquazzoni molto localizzati.
 
DOMENICA Si inizieranno a sentire gli effetti della perturbazione che colpirà duramente il centro-nord: le temperature risulteranno in lieve calo, ma con un clima comunque piuttosto caldo e massime che toccheranno punte fino a 33-35 gradi. Clima ancora afoso sui settori ionici e in genere sul Salento.
 
Aumenterà la nuvolosità con la possibilità di sporadici temporali nel pomeriggio sui settori più settentrionali (foggiano/melfese/bat). Sarà anche una giornata molto ventosa con ostro e libeccio in ulteriore rinforzo e raffiche fino a 50-60 km/h. 
 
CALO TERMICO Lunedì il transito della perturbazione darà i suoi frutti: stop afa e temperature in  sensibile diminuzione, anche di 6-8 gradi rispetto ai valori raggiunti negli ultimi giorni. Le massime saranno comprese fra 25 e 28 gradi con punte nell'entroterra intorno ai 30-31 gradi. 
 
Contestualmente ruoteranno anche i venti che risulteranno sostenuti di maestrale. Ancora poche, però, le precipitazioni: non sono esclusi veloci rovesci o temporali a carattere irregolare.
 
 
 
© Riproduzione riservata
 
Discussione Utenti
Non ci sono messaggi in questo articolo

Ultimo Bollettino

Bollettino meteo | Tempo in peggioramento: dal pomeriggio freddo, forte grecale e rovesci

La perturbazione è arrivata sull'Italia accompagnata da aria più fredda: al mattino fenomeni solo sui settori più settentrionali ma poi peggiorerà ovunque. Neve sull'appennino oltre i 900/1000 metri.  

Allerte

allertameteo

Ass. "Meteo One"
P.Iva 08066860720
Via Macchiavelli, 112
Altamura (BA) 70022 
info@meteone.it

Seguici su:

   icogoogleplus

Nota - Il Sito fa uso di cookie - I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.