Meteone
Da Harvey a Irma, la stagione degli Uragani in Atlantico è entrata subito nel pieno. La forza devastante di Harvey, classificato come Categoria 4 (in una scala di 5), ha lasciato al suo passaggio morte e distruzione. Ma Harvey potrebbe non essere il solo, al suo seguito Irma ha già raggiunto scala 3 e potrebbe ben presto trasformarsi in un Categoria 4 o addritturia 5. 

NOTE - La Classificazione degli Uragani

Terminologia - Gli Uragani sono cicloni tropicali, che si formano nell'aria dell'atlantico settentrionale, nel medesimo modo nel Pacifico vengono chiamati Tifoni, nell'Oceano Indiano semplicemente Tifone.
Felix
Classificazione - I cicloni tropicali si classificano in base alla velocità del vento, e si distinguano in tre fasi crescenti:
  1. la prima è detta "Depressione Tropicale", con velocità del vento massima di 62km/h. Un sistema di nubi e celle temporalesche ben organizzato che si invortica in un centro di bassa pressione. Non è ancora presente una ben definita forma a spirale, ne tantomeno un occhio al suo centro. 
  2. la seconda è detta "Tempesta Tropicale", con velocità del vento che arriva fino a 118km/h. Il sistema di nubi e celle temporalesche che si invortica intorno a un centro di bassa pressione, inizia a prendere forma di spirale. 
  3. la terza fase è quella di Uragano (Tifone in Pacifico, Ciclone in Oceano Indiano), e per la sua classificazione si usa la famosa scala Saffir-Simpson statunitense, che va da una Categoria di 1 a 5. Maggiore è la velocità del vento, maggiore sarà la categoria. Si va da un minimo (Categoria 1) con venti a 119/153km/h a un massimo (Categoria 5) con venti superiori ai 252km/h. L'Uragano è la fase clou di un ciclone tropicale, il sistema a spirale di nubi e celle temporalesche è ben definito e al suo interno inizia a prendere forma l'occhio del ciclone. L'occhio è semplicemente una porzione ristretta del ciclone, dove la pressione risulta più bassa, con assenza di nubi e assenza quasi del tutto di venti. 
NOTA BENE: Non mi dilungherò sulla spiegazione scientifica "del perchè si formano gli Uragani", per questa spiegazione continuate a seguirci, nelle prossime settimane uscirà un articolo didattico solamente su questo argomento. 

Cenni Storici - Gli Uragani di Categoria 5 che hanno toccato il suolo statunitense

Sono stati molti gli uragani che nel corso di circa 150 anni hanno toccato il suolo americano:
  • la maggior parte sono stati di Categoria 1-3
  • 19 invece hanno raggiunto categoria 4 (tra cui figura l'ultimo Harvey)
  • ma solamente 3 hanno raggiunto categoria 5.

ATTENZIONE: parliamo di Uragani che hanno toccato terra statunitense, perchè se prendessimo anche tutti gli Uragani che non hanno toccato terra statunitense o che hanno toccato terra nei Caraibi o Golfo del Messico, sarebbero molti di più.

Sono quindi solamente 3 gli Uragani che hanno raggiunto Categoria 5 e toccato terra statunitense:

1) Labor Day che toccò terra nelle isole coralline della Florida nel 1935 è in assoluto l'Uragano più forte della Storia degli Stati Uniti e detiene molti record, tra cui quello di pressione più bassa mai registrata al mondo su stazione di terra.

DanniUraganoLaborDay

2) Camille che toccò terra in Mississippi nel 1969, detiene il secondo posto dopo Labor Day.

3) Andrew che toccò terra in Florida nel 1992, è stato tra gli unici 3 Uragani di Categoria 5 a toccare terra, ma è rientrato anche nella speciale classifica tra gli Uragani più devastanti, con 27 miliardi di dollari di danni.

UraganoAndrew

NOTA BENE: gli Uragani degli ultimi tempi producono più danni perchè si trovano a toccare terra in zone densamente popolate e tecnologicamente avanzate, prima del 1935 le stesse zone era poco densamente popolate e le infrastrutture non tecnologicamente avanzate, per cui oggi i danni rientrano nell'ordine delle decine di miliardi. 

Harvey e la sua forza devastante

Harwey che ha colpito la costa Texana tra il 25 e il 26 Agosto scorso, rientra tra gli Uragani più distruttivi degli Stati Uniti, piazzandosi, nella speciale lista dei costi per i danni, al terzo posto dopo Katrina e Sandy. Katrina ha registrato 108 miliardi di danni, Sandy 75 milardi, Harvey circa 70 miliardi. 
UraganoHarwey
La peculiarità di questo Uragano è che circa 3 giorni prima era stato classificato categoria 1, nel giro di 48-72H, e soprattutto qualche ora prima di toccare terra in Texas, ha raggiunto la sua massima forza (Categoria 4). 
 
L'Uragano ha registrato anche picchi precipitativi impressionanti, fino a 1000mm con un picco massimo di 1317mm raggiunto dalla cittadina di Cedar Bayou in Texas. Harwey si classifica come l'Uragano più piovoso della storia degli Stati Uniti (dati dal 1950). 

Irma - Previsioni, Dati e Immagini 

UraganoIrma
Irma diversamente da Harwey ha raggiunto già la categoria di Uragano maggiore, cioè dalla Categoria 3 in su, nei giorni scorsi, e molto probabilmente, secondo le ultime elaborazioni dei modelli numerico previsionali, raggiungerà categoria 4 proprio in concomitanza delle Isole caraibiche. Le Isole caraibiche saranno colpite dall'Uragano Irma tra domani, martedì 5, e Mercoledì 6.
IrmaTracks
Cosa si prevede per gli Stati Uniti?
 
Secondo le ultime elaborazioni dei due maggiori modelli numerico previsionali, l'inglese ECMWF e l'americano GFS, Irma potrebbe impattare sul suolo americano in Florida, Georgia e Carolinas, oppure scivolare verso Nord-Est, e solamente sfiorando la costa americana. Attualmente è difficile dire con sicurezza dove l'Uragano impatterà, una cosa è sicura le prime zone a fare i conti con Irma saranno le Isole caraibihe: Antigua e Barbuda, Montserrat, St. Kitts e Nevis, Anguilla e le Isole Vergini britanniche.
IrmaTracksStatiUniti
Rischio che possa passare a categoria 5? 
 
Attualmente sono ipotesi aperte e da non sottovalutare, che Irma diventi un Uragano di Categoria 5. Però che un Categoria 5 riesca a toccare terra è sempre molto improbabile, ricordiamo che sono solamente 3 gli Uragani di Categoria 5 che hanno toccato gli Stati Uniti nella loro Storia documentata. Soprattutto è molto difficile che un Uragano nell'avvicinarsi verso terra riesca a mantenere la sua massima forza.
 
 
Discussione Utenti
Non ci sono messaggi in questo articolo

Ultimo bollettino

Mercoledì 15 Novembre 2017 - 18:31

Ancora 48 ore di piogge e temporali al Centro-Sud!

Ancora temporali e rovesci sulle regioni centro-meridionali. La lunga fase di maltempo vedrà ancora 48H di piogge abbondanti sulle regioni... Leggi tutto

Allerte Italia

Ass. "Meteo One"
P.Iva 08066860720
Via Macchiavelli, 112
Altamura (BA) 70022 
info@meteone.it

Seguici su:

   icogoogleplus

Nota - Il Sito fa uso di cookie - I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.