Meteone
Prim.PiccolaE' giunto il momento di cambiare. L'Alta Pressione che ha stazionato costantemente sulla Penisola, da nord a sud, per circa 10 giorni ha le ore contate. Si aprono infatti nuovi scenari atmosferici, che ci riporteranno nei prossimi giorni a valori termici di inizio primavera o adirittura invernali. Ma la primavera è anche questa: alti e bassi.
 
Il cambiamento delle condizioni meteorologiche sarà causato dall'innalzamento dell'Alta Pressione delle Azzorre verso nord, la quale agirà da blocco e permetterà a masse d'aria più fredda di scendere verso latitudini meridionali, fino a lambire il nostro Paese durante il prossimo fine settimana. Contemporaneamente alla discesa di correnti d'aria nord-orientali, una goccia fredda si staccherà dal "treno" di perturbazioni atlantiche e, traslando verso ovest dalla Spagna verso la Francia meridionale, richiamerà correnti umide anche verso l'Italia. Correnti umide che saranno alla base del peggioramento del fine-settimana: già da domani piogge sparse raggiungeranno il Nord Italia, mentre nella giornata di Sabato qualche fenomeno si estenderà fin sulle zone del Centro Italia. Maggiormente "difeso" il meridione che, insieme alle Isole, godrà ancora di tempo stabile, soleggiato e caldo, grazie alla persistenza dell'Alta Pressione di matrice nord-africana.

- La settimana terminerà certamente con la stabilità: una Domenica con tempo in prevalenza asciutto, anche se non mancheranno nubi e umidità. Clima molto più fresco rispetto ai giorni scorsi, con vistoso calo termico al suolo ma soprattutto alla quota 850 hpa (1500 m circa): passeremo infatti dai +10° di oggi ai +0° di Sabato sera al Nord, dai +12° di oggi ai +3/4° di Sabato sera al Centro. Calo termico meno incisivo al Sud, con temperature in lieve diminuzione. Una buona notizia poi per gli amanti della stabilità: la nuova settimana, quella che avrà inizio Lunedì 20 Aprile e darà il via alla terza decade del mese, inizierà sicuramente nel segno del bel tempo e non è escluso che possa terminare alla stessa maniera. Ma tuttavia l'incertezza modellistica non ci consente di costituire un'analisi chiara e limpida sul tempo che ci accompagnerà per tutta la settimana prossima...

Perciò che tempo dobbiamo aspettarci nei prossimi giorni?

Prima precipitazioni e instabilità al Centro-Nord, con tempo ancora stabile al meridione, in seguito generale miglioramento delle condizioni meteorologiche, grazie all'allontanamento della goccia fredda, responsabile delle piogge di oggi e Sabato, verso est. Il clima sarà dapprima molto mite, specie al Sud, con diffusi picchi di 24-25°, poi assisteremo, come già descritto nell'introduzione, ad un repentino calo termico, più vistoso al Centro-Nord, meno incisivo al Sud e nelle Isole, con un ritorno temporaneo a condizioni più consone alla metà di Aprile.
 
Prima fase: già da questa mattina prime piogge sparse al Nord-Ovest, in movimento verso il Nord-Est durante le prime ore della mattinata. Fra oggi pomeriggio e Sabato distribuzione dei fenomeni al Nord e nelle zone interne del Centro, tempo che rimane asciutto sul resto della Penisola, con clima ancora mite, mentre al Centro-Nord le temperature diminuiscono notevolmente, specie da Sabato sera.
 
Venerdì 17 Aprile - Centro-Nord: Una giornata grigia ed instabile sulle Alpi, ove si hanno le piogge più intense, di moderata o abbondante intensità. Quota neve molto alta, con +6/7° a 1500 m e fiocchi solamente oltre 2500-2600 metri. Cieli parzialmente nuvolosi sulle restanti zone nelle ore notturne e mattutine, con piovaschi deboli-moderati che vanno a interessare quasi tutte le regioni (Emilia-Romagna, Liguria, alte pianure piemontesi e lombarde le favorite per i fenomeni). Tendenza ad un primo miglioramento del tempo durante il pomeriggio-sera in Pianura Padana, con ampie schiarite, le quali però causano la formazione di rovesci improvvisi e localmente intensi, maggiormente probabili su pianure friulane (anche a carattere temporalesco), bellunese, pianure emiliane, Bassa Lombardia e Liguria. Sulle rimanenti zone pianeggianti e/o costiere tempo asciutto, con cieli poco nuvolosi e schiarite in avanzamento. Temperature in lieve calo con minime 10-15° e massime 18-23°, con caldo intenso in Romagna, ove si toccano i 24-25°. Centro-Sud: ancora giornata prettamente primaverile al Sud (in modo particolare su Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Campania meriodionale. Aumento delle nubi sul Centro-italia con qualche rovescio al mattino in estensione fino ai settori settentrionali della Campania nel pomeriggio. Temporali sulla Toscana tra il mattino e il pomeriggio. Calo termico che inizierà a farsi sentire soprattutto sui settori adriatici ma anche quelli tirrenici dell'Italia centrale. Massime e minime stazionarie al Sud, il calo al Centro.
Immagine17-04-15
Sabato 18 Aprile: il fine settimana inizia ancora all'insegna dell'instabilità per il Nord Italia. Lo scontro fra aria fresca/fredda proveniente da nord-est e le persistenti correnti umide atlantiche origina vari fenomeni piovosi, concentrati soprattutto a ridosso dei rilievi alpini e appenninici. Nella notte e in mattinata ampie schiarite su Piemonte centro-meridionale, pianura lombarda, Liguria ed Emilia. Altrove cieli molto nuvolosi con precipitazioni piovose organizzate fra Veneto orientale e Friuli (non è da escludere qualche temporale sparso), deboli e più sparse su Alpi centro-occidentali e Appennino emiliano. Nevicate si avranno dapprima sui 1500 metri, in tarda mattinata fiocchi fino a 1000 m su Alpi orientali. Tempo asciutto sulle restanti zone, ma con molte nubi. Nelle ore pomeridiane e serali il tempo inizia a migliorare nelle zone più settentrionali, con prime schiarite su Trentino AA, Friuli e Veneto centro-settentrionale. Aumenta la nuvolosità altrove, sia al Nord-Ovest che sulle pianure del Nord-Est, con piogge abbondanti e accumuli fino a 10-15 millimetri su Valle d'Aosta e Piemonte nord-occidentale! Precipitazioni moderate e più sparse su Appennino emiliano-romagnolo (con sconfinamenti fin verso le alte pianure emiliane e la Romagna meridionale) e Alpi lombarde. Tempo asciutto, seppur con cieli parzialmente nuvolosi o coperti, altrove: non è escluso qualche piovasco sul Lago di Garda. Temperature in netto calo, fino a 8-10° in meno. Minime 8-14°, massime di soli 12-13° in Emilia-Romagna orientale, fino a 20° sulle pianure piemontesi. Centro-Sud: maltempo che raggiungerà anche il Centro-Italia, violenti temporali colpiranno la Toscana e i settori centrali dell'Adriatico con successivo calo termico. Al Sud si registrerà un leggero calo termico ma l'AltaPressione sarà in grado ancora di proteggere le regioni meridionali garantendo ancora beltempo, disturbato solo da qualche nube. Venti in rinforzo dai quadranti settentrionali sul medio Adriatico. 
 
Seconda fase: le correnti umide atlantiche si allontanano verso i Balcani, insieme alla massa d'aria fredda presente sull'Europa nord-orientale, la quale avrà causato il calo termico fra oggi e Sabato sull'Italia. Perciò clima più mite, temperature in aumento e ritorno del sole quasi ovunque.
 
Domenica 19 Aprile - Centro-Nord: la settimana termina con 24 ore di clima leggermente sotto la media (fino a -1/-2° a 850 hpa nelle prime ore di Domenica), ma comunque primaverile. Tempo in prevalenza asciutto, con piogge residue all'estremo Nord-Ovest. Fra notte e mattina piogge deboli-moderate, in esaurimento con il passare delle ore, su Valle d'Aosta, Alto Piemonte e Piemonte occidentale. Cieli poco nuvolosi con schiarite ampie su Liguria, Piemonte centro-orientale e Lombardia settentrionale. Netto miglioramento del tempo al Nord-Est e sulla pianura lombarda, con cieli sereni e pieno soleggiamento. Ma clima fresco. Nel pomeriggio e in serata residua nuvolosità anche compatta fra Valle d'Aosta e Piemonte occidentale. Ampie schiarite con qualche addensamento pomeridiano su Alpi lombarde, Liguria di Ponente e rilievi alto atesini, veneti e friulani. Sole pieno con cieli sereni e limpidi sulle restanti zone del settentrione: pomeriggio ideale su Pianura Padana e coste dell'Alto Adriatico per uscite all'aria aperta! Temperature più contenute rispetto ai giorni scorsi. Minime 4-10°, massime 12-15° (10° in meno rispetto a oggi). Centro-Sud: nella notte tra Sabato e Domenica il calo termico raggiungerà anche il meridione con minime in calo di 5-6°C e massime della Domenica in ulteriore caldo di 4-5°C. Nubi e qualche rovescio interesseranno il centro-sud durante la giornata. Non sono previsti grossi accumuli e la giornata trascorrerà variabile ma fredda. 
Immagine2-17-04-15
Lunedì 20 Aprile - Centro-Nord: la risalita dell'Alta Pressione garantisce un inizio di settimana stabile e soleggiato. Giornata leggermente nuvolosa su Trentino AA, Alto Veneto e Alpi friulane, con cieli poco nuvolosi/parzialmente nuvolosi specie nelle ore mattutine, con qualche schiarita in più nelle ore pomeridiane e serali. Tempo totalmente soleggiato al Nord-Ovest e sulle pianure di Friuli, Veneto ed Emilia-Romagna, con cieli sereni e particolarmente limpidi, grazie ai tassi di umidità bassi (compresi fra 20% e 40%). Non è da escludere qualche addensamento innocuo Lunedì pomeriggio sulle Alpi occidentali e sull'Appennino emiliano. Temperature in aumento con minime 4-10°, fresche, e massime 18-22°, con picchi fino a 23° sulla Pianura Padana occidentali, grazie a venti di Foenh.
Martedì 21 Aprile: altra giornata stabile e soleggiata, grazie alla presenza dell'Alta Pressione sulle zone occidentali dell'Italia. Clima mite. Cieli sereni per tutto il corso della giornata su gran parte delle regioni del Nord Italia: innocui e temporanei addensamenti nel pomeriggio-sera su Alpi centro-orientali, Ovest Piemonte e Appennino emiliano. Temperature in lieve aumento, con valori miti e pienamente primaverili. Minime 6-12°, massime 17-22°. Centro-Sud: miglioramento del tempo al Centro-Italia in modo particolare sui settori tirrenici dove le temperature saranno in graduale rialzo nelle massime e nelle minime, ancora rovesci e nubi interesseranno il Sud, con massime stazionarie e clima freddo. I venti sull'Adriatico saranno sostenuti da Nord per tutta la giornata. 
Discussione Utenti
Re: Break primaverile...ritorna il freddo -- king
Friday, 17 April 2015 19:26
Ottimo articolo!!

Ultimo Bollettino

Bollettino Meteo | Temporali al Nord, caldo crescente al Centro-Sud

Situazione ribaltata: il Nord finalmente respira, al Sud invece inizio settimana con caldo crescente. Attenzione forti temporali sulle regioni settentrionali con rischio grandinate.

Allerte Italia

AllerteItaliaBASE

Ass. "Meteo One"
P.Iva 08066860720
Via Macchiavelli, 112
Altamura (BA) 70022 
info@meteone.it

Seguici su:

   icogoogleplus

Nota - Il Sito fa uso di cookie - I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.