Meteone

GenInizSett13NovCi prepariamo alla prima Irruzione fredda della stagione, con la neve che tornerà a scendere a quote medie in Appennino, venti forti dai quadranti settentrionali, mari agitati e piogge abbondanti. 

La situazione in Europa - L'Anticiclone delle Azzorre si proietterà verso l'Europa nord-occidentale, permettendo a una vasta saccatura Artica di scendere di latitudine, nella giornata di Domenica, sull'Europa centro-orientale. Entro la sera di Domenica, l'aria fredda artica si getterà dalla porta della Bora sull'Italia, formando un minimo depressionario sull'alto adriatico. Dopodiché, la depressione italica, scivolerà nei giorni successivi verso il Centro-Sud Italia (Tra Martedì e Mercoledì), con piogge abbondanti.
Guarda il meteo a 3 giorni, previsioni per l'Italia
Previsioni per l'Italia a 5 giorni
 
InizSett13NovDomenica 12: giornata di transizione, con molte nubi al Centro-Nord e qualche debole piovasco sul Tirreno. Venti che inizieranno a soffiare sul Tirreno e al Sud dai quadranti occidentali e meridionali, con mari mossi o molto mossi. In tarda serata arrivano le prime precipitazioni sulle regioni settentrionali, con l'aria fredda di origine Artica che aggirerà le Alpi per entrare nella mattinata di Lunedì dalla porta della Bora.
 
Lunedì 13: deciso peggioramento al mattino sull'alto adriatico, con forti venti di Bora (raffiche fino a 100km/h a Trieste e sulle coste dell'alto adriatico). Temporali e rovesci, anche grandigeni dal Friuli alle Marche. Attenzione temporali di forte intensità soprattutto sull'Emilia Romagna e Marche. NEVICATE: quota neve in drastico calo sull'Appennino Romagnolo e marchigiano (fino a 600m), con accumuli abbondanti. Temporali e rovesci anche su tutta la fascia tirrenica dalla Toscana alla Sicilia, accompagnati da forti venti di Libeccio sul medio-basso Tirreno, di Bora sull'Alto Tirreno e Sardegna.
 
Martedì 14: la depressione si sposta sul basso Tirreno, con rovesci e temporali che interesseranno tutto il Centro-Sud Italia. Temporali intensi tra Marche e Abruzzo, con neve a quote di 600-800m con accumuli abbondanti in Appennino. Entro sera peggiora ulteriormente al Sud, con risalita di temporali dallo Ionio, che andranno a interessare la Calabria, la Puglia e la Basilicata, accumuli precipitativi abbondanti, con rischio nubifragi e allagamenti. In questa fase colpito duramente anche il Molise e l'Abruzzo. 
 
Mercoledì 15: la depressione si sposta nei pressi della Sicilia, con richiamo di correnti umide da Sud in contrasto con correnti più secche e fredde da est, ulteriore peggioramento sulle regioni meridionali e in modo particolari sui settori ionici della Puglia, Calabria e Sicilia esposti a questo tipo di correnti. 
 
Giovedì 16: migliora il tempo su tutta l'Italia, gli ultimi rovesci potranno interessare il basso adriatico, ma anche qui tempo in graduale miglioramento durante la giornata.
 
 
Discussione Utenti
Non ci sono messaggi in questo articolo

Ultimo bollettino

Mercoledì 15 Novembre 2017 - 18:31

Ancora 48 ore di piogge e temporali al Centro-Sud!

Ancora temporali e rovesci sulle regioni centro-meridionali. La lunga fase di maltempo vedrà ancora 48H di piogge abbondanti sulle regioni... Leggi tutto

Allerte Italia

Ass. "Meteo One"
P.Iva 08066860720
Via Macchiavelli, 112
Altamura (BA) 70022 
info@meteone.it

Seguici su:

   icogoogleplus

Nota - Il Sito fa uso di cookie - I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.